Produzione

Fascino – Equilibrista – Danza classica Fascino ~ Equilibrista ~ Danza classica
disegno e realizzazione Anna Bolognesi

In questo atelier nei primi anni novanta Anna Bolognesi realizza in un primo tempo le opere in tondino di ferro su disegno del padre e segue il processo di stampa delle acqueforti presso il maestro stampatore e scultore Carlo Bertolini e presso un atelier di stampa di Venezia. Niente di nuovo:la bottega funziona come le botteghe rinascimentali dove l’allievo imparava stili e tecniche dal maestro.Dopo qualche anno inizia ad incidere su disegno proprio soggetti di arte sacra ispirati alle vecchie immagini devozionali e piazze e vedute della città di Mantova con uno stile riconoscibile dove si avverte la “scuola” di Bolognesi.
Di pari passo inizia a produrre oggetti “unici” in ferro di arte applicata come ad esempio il ferma-libri,il leggìo,la lampada del poeta,l’angelo di gala ecc.Spesso ogni oggetto prodotto ,come appreso dal padre, ha un progetto in acquaforte e/o su carta ed è ideato e realizzato da Anna.Si tratta di oggetti “limited edition”,uno stravagante mix tra arte e design.

Oggetto di produzione Angelo della musica
disegno e realizzazione Anna Bolognesi

Si sente parlare di questo fenomeno soprattutto nel Nord-Europa,ma ultimamente anche in Italia,infatti le limited edition nascono da una realtà artigianale,l’oggetto realizzato a mano non può che essere prodotto in poche copie,spesso per Anna l’oggetto rimane unico anche per mancanza di tempo.In questi ultimi anni infatti si occupa anche della stampa delle proprie incisioni usando una tecnica antichissima con un segno moderno e spesso interpretando i soggetti con ironia.

Conservazione opere di Ferruccio Bolognesi

Le opere di Ferruccio Bolognesi che si possono ancora ammirare nell'atelier sono bozzetti teatrali, pastelli, quadri, maschere, stampe, sculture, oggetti di scena ecc. ecc. che naturalmente necessitano di manutenzione e a volte anche di restauro. Per cui la conservazione e la divulgazione dell’opera di Bolognesi è un’altra impegnativa attività della bottega. Da quando l’artista-scenografo è morto nel 2001 Anna si è occupata della donazione di alcune opere per poterle collocare in luoghi pubblici idonei e del restauro di alcune altre.

Donazioni

  • 2006 Donazione alla cooperativa sociale Ippogrifo di scultura in foglia di metallo “Ippogrifo con fiori”
  • 2007 Donazione della tempera su tela “Omaggio a Mazzacurati “raffigurante il monumento al Partigiano dei giardini vecchi di Viale Piave in Mantova. La cerimonia è avvenuta nella Sala dei Cavalli di Palazzo Te e il quadro fa ora parte della Collezione dei Musei Civici
  • 2009 Donazione della tempera su tela “L’addio al marinaio” agli Amici di Palazzo Te e dei Musei Mantovani” assieme ad altri artisti della città per finanziare tramite asta, il restauro della Chiesa della Madonna della Vittoria
  • 2010 Donazione alla Cittadella della Musica (nuova sede restaurata del Conservatorio Campiani) della grande scultura lignea “Cavallo di Troia” realizzata da Ferruccio Bolognesi nel 1981 in occasione del bimillenario virgiliano da poco restaurata dal Conservatorio e collocata nella Sala Museo assieme a due bozzetti sempre di Bolognesi relativi all'opera Aeneis di Mazzocchi rappresentata nel 1981 a Mantova al Bibiena alla presenza del presidente Pertini.